FANDOM


Vsesso

Villa Sesso a Sandrigo (Vicenza)

Carlo Sesso
, ispanizzato in Carlos de Seso, è stato un eretico italiano del Cinquecento, morto sul rogo nell'autodafé di Valladolid dell'8 ottobre 1559.

Biografia

Membro della nobile famiglia Sesso di Sandrigo (nei pressi di Vicenza), si trasferì in Spagna giovanissimo nel 1532, seguendo il vescovo di Calahorra Alfonso di Castiglia, di cui prese in sposa la nipote Isabella. Ebbe una lunga frequentazione, sin dal 1545, con Bartolomé Carranza. Rientrato in Italia per questioni ereditarie nel 1550, entrò in contatto con il gruppo calvinista di Francesco Negri a Verona. Al ritorno in Spagna fu l’ispiratore del circolo protestante di Valladolid.

La storiografia spagnola a lungo ha ignorato le esatte origini di questo personaggio, che non era veronese né imparentato con la potente famiglia milanese dei Trivulzio, come riteneva Tellechea.

Il cugino Silvio Sesso, conte di Sandrigo, fece costruire ed affrescare la villa di famiglia. Un altro cugino, Oliviero, fratello di quest'ultimo, fu un collaboratore di Paolo IV.

Bibliografia

  • J. I. Tellechea Idígoras, Don Carlos de Seso y el arzobispo Carranza. Un veronés introductor del protestantismo en España in R. Belvederi (a cura di), Miscellanea Card. Giuseppe Siri, Genova 1973, pp. 63-124
  • J. I. Tellechea Idígoras, Don Carlos de Seso. Bienes y biblioteca confiscados por la Inquisición (1559), «Revista Espanola de Teologia», 43, 1983, pp. 193-197 
  • J. I. Tellechea Idígoras, Don Carlos de Seso, luterano en Castilla, in Homenaje a Pedro Sáinz Rodríguez, vol. 1, Madrid 1986 , pp. 295-307 
  • T. Lopez Muñoz, Sesso, Carlo di in DBI, vol. 3, pp. 1416-1417
  • D. Santarelli, Dal conflitto all’«alleanza di ferro». A proposito delle relazioni tra il Papato e la Spagna nella crisi religiosa del Cinquecento , « Studi Storici Luigi Simeoni », LXII, 2012, pp. 59-68